Trattamento di suolo e sedimenti

La società 6V Srl nasce dalla collaborazione fra 3V Green Eagle e TREVI e mira a ottimizzare le prestazioni di bonifica del suolo e le opere di recupero ambientale principalmente attraverso tecniche in situ, che comprendono la gestione, il trattamento e il recupero dei suoli e dei sedimenti contaminati all'interno di opere infrastrutturali, la bonifica del terreno e l'isolamento dei siti inquinati.

Nei progetti infrastrutturali, la sostenibilità ambientale dei luoghi circostanti merita sempre grande attenzione. Il recupero e la valorizzazione di siti abbandonati e le attività per il miglioramento dei porti costieri sono condotti in aree dove l'acqua, l'aria, il suolo e i sedimenti marini, fluviali o lacustri sono stati contaminati per anni.

Di conseguenza sorgono problematiche tecniche e ambientali, legate alla necessità di eseguire enormi opere di dragaggio dei sedimenti nelle infrastrutture idrauliche. Si presentano criticità simili quando è necessario gestire quantità imponenti di suolo, in caso di opere di bonifica dei terreni o isolamento di siti contaminati. Adottare un approccio multidisciplinare è la chiave per risolvere il problema.

A questo scopo si è instaurata una collaborazione costante fra Trevi S.p.A. e 3V Green Eagle S.p.A., che è andata rafforzandosi per promuovere soluzioni innovative per questo tipo di problemi. 3V Green Eagle S.p.A. è una consociata del Gruppo 3V specializzata nel trattamento di acque reflue e fanghi altamente contaminati, fanghi di perforazione e rifiuti pericolosi. L'azienda si impegna altresì nella ricerca e nello sviluppo di nuove tecnologie che possano essere adottate per recuperare materiali utili dai rifiuti.

Negli ultimi anni è stata collaudata la catena tecnologica basata sulle caratteristiche del materiale e sulle ipotesi di recupero/smaltimento. Sono state eseguite numerose prove, che hanno consentito di costruire e perfezionare due impianti pilota. Questi impianti pilota si occupano della decontaminazione dei materiali inquinati e del consolidamento del materiale a grana fine con caratteristiche geotecniche di bassa qualità. Fra gli obiettivi principali della catena c'è il recupero di materiali a frazione sottile, in modo tale da raggiungere il livello di "scarico zero", in cui tutte le frazioni vengono riciclate e utilizzate come una risorsa.

Il primo impianto di 'Soil Washing' di 6V SRL è in grado di trattare fino a 100 ton/ora di suoli, sedimenti o residui di perforazione contaminati, al fine di restituire sabbie e inerti recuperabili all'interno di processi produttivi o per ripristini ambientali. L'impianto e autorizzato come impianto mobile di trattamento rifiuti ai sensi della Normativa Italiana.

Per sfruttare al massimo le soluzioni di trattamento, i clienti dell'azienda, inclusi gli ingegneri e i tecnici, possono utilizzare gli impianti pilota di Trevi S.p.A. e 3V Green Eagle S.p.A., disponibili per tutte le tecnologie descritte. Tali impianti pilota sono in grado di riprodurre su piccola scala i processi di produzione, e consentono di valutare in maniera rapida ed economica quale sia la soluzione di gestione più adatta rispetto alle caratteristiche del materiale da trattare nel sito specifico.