Zero Liquid Discharge (ZLD) Descrizione della tecnologia

Lo Scarico Liquido Zero (ZLD) è un processo industriale che non rilascia acque reflue. Solitamente si può raggiungere questo obiettivo separando i flussi in percorsi di evaporazione o cristallizzazione. Durante tali processi gli elementi contaminati vengono scaricati sotto forma di rifiuti solidi, mentre il condensato viene recuperato. Di norma l'effluente è una soluzione salina e la separazione termica rappresenta la fase finale dello ZLD, che segue all'esposizione ai pretrattamenti, ultrafiltrazione e passaggio in unità di osmosi inversa.

La tecnologia ZLD presenta determinati vantaggi sulle concentrazioni di acque reflue:

  • Nessuno scarico di acque reflue lascia l'impianto. Vengono prodotti esclusivamente rifiuti solidi, che sono smaltiti appropriatamente.
  • Potenziamento della riduzione volumetrica dell'effluente con un contenuto di acqua fino a 1 - 3%. Questo porta a bassi costi di smaltimento.
  • Il condensato, detto anche distillato, può essere riciclato come acqua di processo.

Di consuetudine i nostri sistemi di evaporazione e cristallizzazione funzionano sottovuoto e possono essere progettati per operazioni singole e multiple. Si associano in modo ottimale con le seguenti tecnologie:

Evaporatori a film cadente

Questa tecnologia è particolarmente indicata per l'evaporazione a risparmio energetico e multiplo effetto, nonchè nei processi meccanici di ricompressione del vapore. Poiché richiede soltanto una bassa temperatura operativa, questa tecnologia è facile da controllare, rapida da avviare e da spegnere in caso di piccole interruzioni di liquido. La tecnologia a film cadente è la soluzione più adeguata per i flussi di natura viscosa che contengono piccole concentrazioni di solidi sospesi. Un evaporatore a film cadente può essere impiegato come preconcentratore in un impianto combinato a multiplo effetto. Questo evaporatore è in grado di trattare flussi di piccola e grande portata.

Evaporatori a film sottile/Essiccatori
Queste attrezzature sono usate soprattutto quando è necessario disidratare fortemente i fanghi o essiccarli e consentono di ottenere un contenuto di acqua inferiore al 5%. Come nel caso degli evaporatori a film cadente, questa tecnologia è facile da controllare, rapida da avviare e da spegnere in caso di piccole interruzioni di liquido. La tecnologia a film sottile è la soluzione perfetta per prodotti incrostati e liquidi ad alta viscosità. Un evaporatore a film sottile può essere impiegato come elevato concentratore in un impianto combinato a multiplo effetto. Questo evaporatore è in grado di trattare flussi di piccola e media portata.

Evaporatore a circolazione forzata

Grazie all'elevata portata della circolazione e all'evaporazione esterna allo scambiatore di calore, la tecnologia a circolazione forzata rappresenta la soluzione ideale per flussi molto viscosi che presentano un'elevata concentrazione di solidi sospesi, prodotti da fouling. Un evaporatore a circolazione forzata può essere impiegato come elevato concentratore in un impianto combinato a multiplo effetto con sistema di ricompressione del vapore. Questo evaporatore è in grado di trattare flussi di media e grande portata.

Risparmio energetico

Nei suoi impianti di evaporazione, 3V Green Eagle si impegna costantemente ad applicare tecnologie che riducano al minimo il consumo di energia . Alcune di queste metodologie comprendono:

  • Disposizione a multiplo effetto (ME)
  • Ricompressione termica del vapore (TVR)
  • Ricompressione meccanica del vapore (TVR)
  • Utilizzo di energia prodotta dai rifiuti

I nostri impianti ZLD possono essere forniti come unità montate su skid o installate direttamente in loco.